Assisi

Cittadina collinare di antiche origini; la sua economia si fonda sul turismo religioso e culturale, la zootecnia e l’agricoltura, cui di recente si è aggiunto un discreto sviluppo delle attività industriali. Dal punto di vista orografico quest’ultimo si presenta in gran parte collinare: i dolci rilievi che ne movimentano l’estensione, coperti di oliveti e vigneti, sfumano a occidente nella piatta Valle Umbra, scandita da coltivi e da filari di pioppi in prossimità dei corsi d’acqua.

A est dell’abitato, invece, si erge isolato il monte Subasio: dal fondovalle del fiume Tescio pendii ammantati di carpini, lecci, ornielli e roverelle salgono alla vetta del massiccio, che presenta nel complesso forme arrotondate ma precipita sui suoi contrafforti collinari con valloni a strapiombo.

L’abitato, disposto su terrazze artificiali, conserva il suo aspetto medievale; è lambito dal fiume Tescio, che, insieme al fiume Chiascio e al fosso Rigo, spicca per lunghezza e portata tra i numerosi corsi d’acqua che solcano il comprensorio comunale.